Editorialisti

07 Novembre 2019

C’è fermento nell’aria

Chiara Grianti

Mai come in questo periodo abbiamo visto l’industria cosmetica in movimento. Sono numerose, infatti, le aziende oggetto di cambiamenti ai vertici in primis e negli altri livelli dell’organizzazione a seguire. Ha aperto il valzer Clarins, con l’arrivo di Jean-Marie Le Roy nel ruolo di amministratore delegato lo scorso giugno, poi proseguito con la nomina in Collistar di Lorenza Battigello e con l’annuncio dell’uscita da L’Oréal Luxe di Roberto Serafini - concretizzatosi nelle scorse settimane - sostituito nel ruolo da Luca Guillot Boschetti. Intanto Guido Andrea Bellicini e Matteo Guerrini sono diventati country manager rispettivamente di Angelini Beauty e La Prairie; mentre Gianluca Toniolo è stato nominato country general manager di Lvmh Profumi e Cosmetici Italia. Intanto Peter Gladel ha lasciato Beauty and Luxury. E i cambiamenti non sono ancora finiti perché altre quattro aziende, almeno, attendono di ufficializzare le proprie novità. Cosa succede? Alcuni manager hanno fatto delle scelte di vita e altri sono stati promossi, altri ancora hanno avuto vicissitudini differenti. Ciò che conta è che questo fermento si traduca in un’energia positiva per il canale e che si concretizzi in nuovi progetti e nuovi orizzonti di partnership tra industria e retail.

Chiara Grianti

Nata a: Castellanza (Va) il 26 agosto 1977
In Editoriale Duesse dal: 1 aprile 2004
Mi piace: ridere, John Belushi, passare del tempo con mia figlia Olivia e il buon senso
Non mi piace: il lunedì e tutte le giornate che sembrano dei lunedì
Quando non scrivo su BEAUTY BUSINESS mi occupo di: giocare con Olivia!
Citazione: “Ti prego, non ucciderci. Ti prego, ti prego non ucciderci. Lo sai che ti amo, baby. Non ti volevo lasciare, non è stata colpa mia. (…) Non ti ho tradito, dico sul serio, ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra, non avevo i soldi per prendere il taxi, la tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre ed è crollata la casa. C’è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette! Non è stata colpa mia, lo giuro su Dio!” John Belushi all’ex fidanzata Carrie Fisher, The Blues Brothers


Archivio