Editorialisti

17 Giugno 2019

VI DIAMO QUALCHE NUMERO

Chiara Grianti

Trasparenza. È la parola chiave che ricorre in numerose nostre interviste. La trasparenza dei dati e delle informazioni o meglio la sua mancanza, attribuita a diffidenza reciproca o alla volontà di tutelare il proprio patrimonio di conoscenza, è spesso ragione di incomprensioni. Eppure siamo tutti consapevoli del fatto che la vera partnership si costruisce proprio sulla condivisione di dati e informazioni. Ebbene Beauty Business è uno strumento di lavoro e come tale si propone di essere partner di molti - ci piacerebbe tutti - gli attori del mercato cosmetico. Ecco perché abbiamo deciso di condividere con voi i nostri numeri. In primis la tiratura, che è pari a 3.445 copie certificate Csst. Cosa significa? CSST – Certificazione Editoria Specializzata e Tecnica è un ente terzo che sancisce la coerenza della nostra rivista nei confronti di un target mirato e la trasparenza - appunto - dei dati di tiratura e diffusione. La rivista è inoltre disponibile in formato digitale per iOS e Android - qualche giorno prima della distribuzione del cartaceo - e registra 9.675 download. Il sito ha 10.179 utenti e 13.269 pagine visualizzate ogni mese, il nostro profilo Facebook conta su una community di 3.275 persone che lo seguono e la newsletter, infine, è inviata due volte a settimana a 2.771 persone. Numeri importanti per un mezzo che si rivolge esclusivamente agli attori del selettivo. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che ci piace condividere ed essere trasparenti.

Chiara Grianti

Nata a: Castellanza (Va) il 26 agosto 1977
In Editoriale Duesse dal: 1 aprile 2004
Mi piace: ridere, John Belushi, passare del tempo con mia figlia Olivia e il buon senso
Non mi piace: il lunedì e tutte le giornate che sembrano dei lunedì
Quando non scrivo su BEAUTY BUSINESS mi occupo di: giocare con Olivia!
Citazione: “Ti prego, non ucciderci. Ti prego, ti prego non ucciderci. Lo sai che ti amo, baby. Non ti volevo lasciare, non è stata colpa mia. (…) Non ti ho tradito, dico sul serio, ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra, non avevo i soldi per prendere il taxi, la tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre ed è crollata la casa. C’è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette! Non è stata colpa mia, lo giuro su Dio!” John Belushi all’ex fidanzata Carrie Fisher, The Blues Brothers


Archivio