Editorialisti

11 Dicembre 2019

Avanti con fiducia

Paolo Sinopoli

Ogni anno Sorrento è l’occasione per guardarsi indietro e fare un bilancio della stagione appena trascorsa. Dall’1 gennaio al 13 novembre il mercato cinematografico ha registrato 517 milioni di euro (dati Cinetel), segnando una crescita del 14% sul 2018 (451 milioni), per un totale di 79 milioni di presenze (+13% sul 2018). Un segnale positivo importante che dovrebbe far risollevare lo sguardo ai più scettici. Forse non basterà a eguagliare i risultati migliori degli ultimi anni, ma sottovalutare questa risalita sarebbe un errore. Per la prima volta dopo molto tempo, infatti, l’industria è scesa in campo compatta rilanciando l’estate e avviando con successo il piano triennale di Moviement (anche se ci sono ancora diverse criticità da affrontare per il prossimo anno, a partire dall’assenza di produzioni italiane). Un piano, quest’ultimo, su cui non si può e non si deve mollare per non disperdere i frutti del grande lavoro iniziato quest’anno. Intanto ci apprestiamo a chiudere l’anno con una ricca offerta che potrebbe risollevare ulteriormente il bilancio finale del 2019. Sono diversi, infatti, i potenziali blockbuster, che spaziano da titoli più commerciali al cinema di grande qualità: da Un giorno di pioggia a New York di Woody Allen a Frozen 2, dallo spin-off di Gomorra, L’immortale, a Il primo Natale con Ficarra e Picone, da Pinocchio di Matteo Garrone al capitolo conclusivo della saga Star Wars: L’ascesa di Skywalker, da La Dea Fortuna di Özpetek al film d’animazione Spie sotto copertura e all’avventuroso sequel Jumanji: The Next Level. E dai listini presentati a Sorrento, l’anno nuovo potrebbe avere tutte le carte in regola per avviare una nuova stagione di successo, a partire da Tolo Tolo di Checco Zalone.