e-duesse.it / Editorial(ist)i / Silvia Balduzzi - Toy Store / L’evoluzione è possibile

navigation

L’evoluzione è possibile

I produttori di giocattoli oggi è richiesto di dedicare sempre più spazio all’innovazione e di avere una sempre maggiore propensione al rischio per creare prodotti all’avanguardia, reinventare i modelli del gioco e rinnovare i brand classici. A dirlo è Adrienne Appell, una delle massime esperte di trend di TIA, Toy Industry Association, che segna le direttrici della crescita del mercato americano. Ma l’innovazione e la caccia alle tendenze, così come dimostriamo nell’inchiesta di questo numero, sono un fatto anche italiano.

Il tentativo di conquistare un consumatore sempre più esigente spinge anche nel nostro Paese i player dell’industria a tendere sempre più l’orecchio verso il proprio target. Ritornano così in voga prodotti classici, ma rivisitati in chiave moderna, grazie anche all’ausilio delle nuove tecnologie, giocattoli che incoraggiano i bambini a muoversi in casa e all’aria aperta, prodotti che educano i bambini e che stimolano capacità come il problem solving, la creatività e il pensiero critico. Ma anche prodotti, come confermano i trend emersi dalla Spielwarenmesse di Norimberga e dalla Toy Fair di New York, che fanno rivivere in maniera nuova la febbre delle collezioni. Ma non solo.

Tra le tendenze emerge sempre con forza il fenomeno del Licensing, un vero e proprio volano del business del Giocattolo, a cui questo mese dedichiamo uno speciale.

È questa, infatti, l’occasione di offrire una panoramica di quali agenzie di licensing e rispettive properties e piani licensing, connessi al mondo del Giocattolo, siano presenti nel nostro Paese. Un mercato, quindi, che in questo momento appare dinamico, nonostante le difficoltà condivise da Industria e Normal Trade. Basta saperne cogliere le opportunità.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Silvia Balduzzi - Toy Store


Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30