e-duesse.it / Editorial(ist)i / Silvia Balduzzi - Toy Store / Perseguire un effettivo rinnovamento

navigation

Perseguire un effettivo rinnovamento

Dopo una stagione natalizia complessa, il Giocattolo riparte da Norimberga. Gli operatori del canale specializzato, intervenuti nell’inchiesta che pubblichiamo su questo numero, hanno mostrato opinioni contrastanti sul business del Natale. Per molti la concorrenza delle promozioni della Grande Distribuzione e, in particolare, del canale online si è mostrata ancora più agguerrita, rispetto agli anni precedenti. Non sono mancati, però, quelli che si sono mostrati soddisfatti del giro d’affari dell’high season.

Anche quest’anno le richieste dei consumatori, a parte l’ascesa di fenomeni quali le Lol Surprise, si è spalmata per i differenti target sull’intera gamma proposta dai fornitori. Aziende che ora sono pronte a svelare le proprie strategie e le innovazioni di prodotto in occasione della 69esima edizione della Spielwarenmesse. L’appuntamento è dal 31 gennaio al 4 febbraio, per la prima volta senza il lunedì, con un’esposizione composta da un milione di prodotti, di cui ben 100 mila le novità in anteprima. Il mercato del Giocattolo, quindi, deve essere pronto già da ora ad affrontare le sfide del nuovo anno, integrando nella propria proposta le nuove tendenze internazionali.

Ma anche lavorando, nell’ottica di ampliare il bacino di utenti e di migliorarlo anche dal punto di vista qualitativo, sulla diffusione della giusta cultura del prodotto. Ne è un ottimo esempio ciò che si sta facendo in Italia nel comparto del gioco in scatola, così come sottolineano nell’intervista di copertina Luca Cattini e Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia. Ma anche alla Distribuzione è chiesto un ulteriore sforzo.

Ciò che serve, almeno per quanto riguarda il Normal Trade italiano, è un impegno collettivo per far tornare il negozio tradizionale un punto di riferimento, rendendolo più attuale e attraente agli occhi del nuovo consumatore, attraverso l’organizzazione di eventi in store, la creazione di spazi di socialità e di esperienze da condividere poi su community e social network e l’offerta di funzionalità disponibili anche nel canale online. Solo così è possibile una reale evoluzione per il mercato del Giocattolo.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Silvia Balduzzi - Toy Store


Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30