e-duesse.it / Editorial(ist)i / Silvia Balduzzi - Toy Store / Un mercato da tutelare

navigation

Un mercato da tutelare

 

I sequestri di questo ultimo periodo mettono in luce ancora una volta una delle criticità più pressanti con le quali il mercato del Giocattolo si trova a fare i conti, quella della contraffazione. Secondo i dati Euipo, se i produttori di giochi e giocattoli dell’Unione Europea perdono circa 1,4 miliardi di euro ogni anno a causa della presenza di prodotti contraffatti sul mercato, pari al 12,3% delle vendite del settore, in Italia tale percentuale sale al 15,6% per 201 milioni di euro complessivi. Indubbio è, come sottolinea António Campinos, direttore executivo dell’Euipo, «la contraffazione e la pirateria hanno un impatto negativo sull’economia e sulla creazione di posti di lavoro». Ma non solo. Come evidenzia Alberto Quercetti, Responsabile Ricerca & Sviluppo di Quercetti, «oltre il grave danno economico a carico delle aziende che producono prodotti a norma in Italia, il vero pericolo è per il fruitore finale. Il bambino. Un prodotto contraffatto è innanzitutto un prodotto non a norma. E, quindi, non sicuro». Tra le altre priorità del mercato, che trattiamo proprio su questo numero che precede il Natale, c’è anche quello della destagionalizzazione. Sfida che si vince se, invece che concentrarsi sul sottrarre acquisti al Natale, come sostiene Edgardo Di Meo, Direttore Marketing di Spin Master Italy, ci si focalizza «sul far crescere categorie più adatte alla prima parte dell’anno come outdoor e giochi all’aperto». Strada, purtroppo, però, che si prospetta ancora lunga e tortuosa. Anche perché, come emerge dalla ricerca sul consumatore di NPD Group, il 64% del fatturato del mercato italiano nell’ambito del Giocattolo, ancora oggi, è dato da acquisti effettuati per un’occasione speciale, Natale in primis.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Silvia Balduzzi - Toy Store


Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunità, perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31