e-duesse.it / Editorial(ist)i / Silvia Balduzzi - Toy Store / Una tattica vincente

navigation

Una tattica vincente

 

La vendita, come sappiamo tutti, non è un ripiego, ma una vera e propria arte che si può apprendere anche mutuando concetti tipici del mondo sportivo come strategie, tattica, motivazione e spirito di squadra. E questo perché nello sport come nel retail si vince anche e soprattutto creando un gruppo coeso e capace di ottenere risultati che vanno al di là della semplice somma delle abilità di ciascun componente. Lo sostiene con maggior forza anche Patrizia Saolini che proprio ispirandosi allo sport ha messo a punto il metodo del Retail Coaching, atto a valorizzare il ruolo del venditore. Una metafora particolarmente calzante per il mercato del Giocattolo, dove un buon venditore è ancora capace di fare la differenza, di instaurare una partnership proficua con tutti i suoi interlocutori, Industria compresa, di individuare e, quindi, di soddisfare i bisogni specifici dei consumatori. Ne è un esempio la case history dell’insegna Junior Giocattoli di Napoli che presenta su questo numero il proprio progetto dedicato all’inclusività Play Together Special Children. Ma la capacità di un buon retailer è anche quella di saper costruire la giusta offerta aprendosi, se necessario, anche a merceologie complementari, come quelle tipiche della cartoleria. Come emerge, infatti, dall’inchiesta, a cui dedichiamo la copertina di questo numero, non sono pochi i negozianti che offrono con soddisfazione alla loro clientela, durante tutto il corso dell’anno, referenze legate al mondo della scuola e dell’ufficio. Categorie che, oltre a configurarsi come un servizio per i propri utenti, svolgono un ruolo importante nell’aumentare il traffico in negozio. Perché oggi per crescere e per centrare i propri obiettivi occorre darsi da fare più di prima.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Silvia Balduzzi - Toy Store


Nata a: Vizzolo Predabissi (Milano) il 22/2/1982
In Editoriale Duesse dal: 22/01/2007
Giocattoli preferiti da bambina: le Micro Machine Cambia Colore, il Das, le bamboline Lady Lovely, Pisolone e i Popples
Quando non scrive su Toy Store ed E&L si occupa di: politica, in particolare pari opportunitĂ , perdere tempo e il mio carlino Lisandro
Le piaccono: il caffè al bar, le torte (cucinate dagli altri), la storia del Novecento, i quotidiani e i libri, il non prendersi troppo sul serio e quelli che vedono le cose in modo diverso.
Libri preferiti: Casa di Bambola di Henrik Ibsen e Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Film preferiti: Into The Wild e Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del Treno
Canzoni preferite: Rimmel di De Gregori, Eskimo di Francesco Guccini e Soltanto un Gioco de I Nomadi
Non le piacciono: i pregiudizi, la moda (e penso si noti abbastanza facilmente) e gli indifferenti.
Cosa le piace di più del mondo del Giocattolo: amo i racconti e i consigli degli storici del mercato e l’entusiasmo del settore per le novità presentate ogni anno alla fiera di Norimberga.


Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30