e-duesse.it / Forum / Una nuova forma di noleggio: il consiglio alle videoteche di Pierluigi Bernasconi (Mediamarket) per il Blu ray

navigation

Una nuova forma di noleggio: il consiglio alle videoteche di Pierluigi Bernasconi (Mediamarket) per il Blu ray

Devi loggarti per accedere ai forum. Effettua il login da qui

Autore Messaggio

redazione web

Martedì, 09 Febbraio 2010 09:52:42


Sul numero di febbraio di Trade Home Entertainment, nel dorso Blu Ray, Pierluigi Bernasconi, Ceo Mediamarket, parla anche del noleggio e indica una possibile via per il lancio. «Adotterei operazioni “di sussidio” per il lettore rivolte al cliente della videoteca, del tipo: “dammi 99 euro ti offro un lettore Blu-ray e puoi noleggiare un numero di film in un arco di tempo prestabilito”. Concettualmente quello che hanno fatto Sky con i televisori e, prima, i gestori con i cellulari».

Cosa ne pensate?

ammore

Martedì, 09 Febbraio 2010 10:55:51

Be io personalmente penso che è un altro modo per sfruttare noi "videotecari" a far vendere lettori e a far guadagnare ancora una volta i produttori di lettori che ci sfrutterebbero per i suoi torna conti ( venderemo 10, 20 lettori a videoteca?? guadagneremo una 50ina di eruo e poi ogni mese dovremmo comprare oltre i dvd i bd a noleggio?io che sono uno che vuole investire e che ci crede a questo lavoro ne ho una ventina di bd avro' fatto si e no 2 noleggi, per il costo che hanno non conviene per niente averli).dovendo spendere un sacco di soldi in piu' per dare modo di noleggiare? a chi?. ma lo volete capire che l'unica via per salvarci è quella di combattere davvero la pirateria su tutti i fronti e specialmente una su tutte e cioè rendere davvero incopiabile i dvd versione rental che secondo me è il danno maggiore che abbiamo rispetto lo scaricare dalla rete,,Qui in prov di Catania sia videoteche che privati vendono copie masterizzate dal DVD a 2 euro l'una ma lo capite che non possiamo competere in questa maniera? Poi leggo del lancio che avverrà in America con la trilogia di Bourne Identity col disco ibrido da un lato dvd dall'altro bd..ma perchè le case non li danno a noi anche per il noleggio allo stesso costo del dvd rental?? visto che la tecnologia c'è?? oppure credete che faremo come quando è arrivato il dvd che abbiamo ricomprato quasi tutti i film che avevamo in vhs in dvd? dovremmo essere prorpio scemi davvero. Comunque secondo me non c'è davvero la volontà di fare davvero qualcosa ogni giorno di piu' mi ci sto rassegnando sempre di piu'..Cordiali Saluti..Gaetano Agliozzo.

Maurizio Ciardi

Martedì, 09 Febbraio 2010 11:23:10

La frase lanciata dal Sig. Bernasconi è interessante ma puo' voler dire tutto e il contrario di tutto.
Dipende da come si potrebbe gestire la "meccanica" dell'operazione.
Prima, penso, che debba trovare un accordo l'industria e solo dopo potremo discuterla, valutarla ed eventualmente accettarla.

Mr. Black

Martedì, 09 Febbraio 2010 13:00:34

noi videotecari ce la mettiamo ancora tutta.
ma per ogni tipo di operazione sul blu ray le case devono venirci incontro sul prezzo.
ottima l'idea di vendere anche noi i lettori blu ray, ma anche qua per noi sarebbe un grosso investimento, ci serve una mano da pare delle case a trovare un prodotto di primissimo prezzo in modo la limitare le uscite.

e comunque la prima cosa non solo per aiutare le videoteche ma per tutto il settore è una legge contro la pirateria, come in francia

Roberto Giamminuti

Martedì, 09 Febbraio 2010 13:22:06

Intanto la Eagle ci vende i BD rental a 35€.
Il blu-ray secondo me, decollerà quando cesseranno di produrre lettori dvd. I dvd saranno comunque leggibili con i nuovi lettori che non dovranno superare i 70/80 €. In poco tempo potranno noleggiare BD anche coloro che hanno una tv a tubo catodico, al posto magari del dvd che in quel momento è fuori, noi compreremmo copie BD non più solo per l'elite ma per tutti. I clienti tardano a comprare i nuovi lettori perchè c'è poca disponibilità di titoli e le videoteche comprano pochi titoli perchè c'è poca richiesta, il classico cane che si morde la coda. Spezziamo la catena, magari abbattendo il costo dei BD rental, oppure trovando un lettore a basso costo che le stesse video possano proporre ai propri clienti, o ancora tirando fuori quella vecchia idea di dischi rental DVD da un lato e BD dall'altro... chissà che non funzioni.
Nell'attesa fate oscurare o filtrare MULO-MEGAVIDEO- PIRATE BAY & COMPANY, e la ripresa sarà automatica, senza bisogno di grandi invenzioni.

ammore

Martedì, 09 Febbraio 2010 18:48:20

Be forse prima ci renderemo conto che per loro non contiamo nulla meglio è..sia per le major sia per i politici..siamo solo una filiera per le major per fargli fare cassa comprando i loro DVD a prezzi assurdi per il periodo in cui siamo..io ricordo due cose una che 15 anni fa il noleggio medio era di 5 mila lire al giorno e una vhs a noleggio costava 65 mila lire,, adesso un noleggio in media è 2 € e un dvd costa dai 50 ai 79 € quindi il noleggio si è quasi dimezzato il costo del dvd si è triplicato..l'altra cosa che ricordo quando usci' il DVD che costavano molto poco prorpio per incentivarci a comprarli..e ricordo i primi DVD della Warner che erano a doppio lato da un lato c'era il Widescreen dall'altro il 4/3.. poi quando divento' popolare il costo del dvd rental si equiparo' alla vhs..riguardo la lotta alla pirateria secondo me nn accadrà mai nulla...c'è sempre stata e ci sarà sempre..potrebbero mettere mano anche sull'iva e non lo fanno pensano a spingere banda larga tv on demand etc etc vi siete mai chiesti il perchè? quindi di noi propio non gliene frega nulla e lo dico molto a malincuore e non per altro sono 20 anni che faccio questo lavoro con passione ,ma vedo che è stato tutto perso solo quando vedro' davvero dei cambiamenti concreti potro' ricredermi.Saluti.

Roberto Giamminuti

Martedì, 09 Febbraio 2010 20:06:22

Allora unisciti a noi e entra nel network delle videoteche on-line con cinemalfa, visto che spingono la banda, spingeranno anche noi. Piccolo appunto, il noleggio non DEVE essere inferiore a 3€, semmai sarà il caso di dare più tempo (3 giorni) e i dvd rental ruotano intorno ai 30€ a parte qualche ostinato. Una soluzione sarebbe spingere sui titoli 01, Medusa, Warner e Cecchi Gori, penalizzando prendendo solo l'indispensabile, tutte le altre. Io dico sempre che una soluzione potrebbe essere box con 4 copie e unico bollino a prezzi intorno ai 70/80 € e per chi proprio non vuole fare profondità di copia singola a 40€. Si forzerebbe la mano a offrire un servizio decente, troppi utenti sono stanchi di non trovare il film desiderato e oggi con la moltitudine di offerte lo ritengo assolutamente anacronistico. Un cliente stufo del servizio scarso della sua videoteca non cambia negozio, passa ad altro tipo di offerte. Anche avere un numero esagerato di copie a bassissimo prezzo e royalty sul noleggio come era una volta per BB, potrebbe essere un'idea funzionante. Il lettore BD a 99€ non mi sembra "la soluzione". Cominciamo a non turbare il mercato offrendo a BB i film a pochi spiccioli tanto da potersi permettere decine di copie di profondità e offerte a 0,50€ al giorno, (4 film x 5 giorni = 10€) cosa impensabile per noi. Una cosa potremmo farla anche noi smettendo di foraggiare lo zio americano comprando i suoi scarti a 28 gg e lasciando la vita della nostra impresa in mano ad un concorrente che da un momento all'altro potrebbe decidere di far piazza pulita della concorrenza semplicemete spostando la vendita a 60gg o ribollinando sell senza lasciare il tempo di poter riorganizzare gli acquisti in dayone. Parere personale naturalmente.

ammore

Martedì, 09 Febbraio 2010 20:47:52

be ho contattato cinemalfa e devo dirti che come idea non è male xo' pagare 200€ al mese piu' iva il servizio è un costo che per adesso non posso permettermi e poi ti garantisco almeno qui non molti pagherebbero il noleggio on line 3€ 6 ore 4€ 12 ore e 4,50 € 24 ore..(anche se come prezzo non è molto alto rispetto le offerte di altre piattaforme,ma non tutti sono disposti a vedere un film pagato quella cifra su un pc,,perchè collegare un pc alla tv non è cosa comune qui)ti ripeto qui le videoteche e i privati spacciano film masterizzati a 2€ l'una cosa vuoi che possa fare uno "sciocco illuso" onesto come me?? come potrei essere competitivo?? questa è stata un idea che mi è piaicuta ma devono metterci sullo stesso piano tutti poi chi è piu' bravo va avanti,,,io non compro i film scarti da BB compro solo il dayone sia perchè sono in franchising ma lo farei sempre e comunque..questo settore da sempre è stato snobbato solo i bei tempi quando eri un monopolio in paese potevi lavorare bene poi altra cosa che l'ha ammazzato è stato il periodo che chiunque si alzava la mattina apriva una videoteca etc etc cmq come ti dicevo prima deve cambiare sul serio qualcosa altrimenti non c'è nulla che possiamo fare credimi,,pensa che ho scritto un post nel blog dell'on Carlucci è dal 24/12/2009 che è in attesa di pubblicazione..fai tu..E aggiungo riguardo il BD non so se hai letto e se è vero è naltra prova che fanno cio' che vogliono senza curarsi minimamente di chi spende soldi e mi riferisco al fatto che quando uscirà il BD 3D l'unico lettore compatibile sarà la PS3 quindi vorrà dire che tutti coloro che stanno comprando un lettore BD se vorranno vedersi un BD 3D dovranno spendere altri soldi,,ma per favore...

Roberto Giamminuti

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 11:02:55

Il noleggio on-line per 6 ore non è l'equivalente delle 6 ore del noleggio tradizionale (che spero non esistano più). Con questo sistema il film si richiede quando sei già seduto sulla poltrona, quindi è anche troppo, basterebbe la durata della visione + il buffer iniziale, ma con 6 ore puoi rivederlo, andare indietro ecc ecc. Bastano poco più di 2 noleggi al giorno per pagarti le spese e rimanere aggrappato al futuro, d'altronde gli unici segnali positivi di crescita arrivano proprio dal noleggio on-line, io sono a dir poco entusiasta, anche per i complimenti che arrivano da chi lo usa. E' senz'altro un valore aggiunto alla videoteca e per una volta un sistema che ci vede uniti e non concorrenti.

ammore

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 11:21:18

be è vero che sarebbe un valore aggiunto tanto è vero che ho contattato cinemalfa quindi ti garantisco che sono attento..pero' poi fcendo due conti e tastando il terreno tra i clienti l'unica risposta è stata sei matto tutti sti soldi costa? quindi per me sarebbe solo un costo troppo oneroso (pensa che la prenotazione on line la usano solo pochi clienti) e poi ti siedi sulla poltrona cosa?? per vederti un film in un monitor 17 pollici?il pc qui è concepito o nella stanzetta dei figli o in un angolo quindi i collegamenti vari tra pc e tv non sono manco concepiti ancora qui tantissimi non sanno cosa sia il BD figuriamoci e cmq ti ripeto o sono io che vivo in una zona troppo arretrata o ancora qui non è tempo per queste cose,,quindi non è questa la via per rimanere attaccati al futuro.e cmq anche se mi sto ripetendo e chiedo scusa..ma qui la gente che puo' avere un dvd per 2€ che puo' vederlo come e quando vuole cosa vuoi che gliene freghi di un servizio cosi?.PS. qui ci sono videoteche che noleggiano a 3 ore 0,50 cent per darti naltra informazione no che tu speri che il 6 ore non esista piu'. quindi di cosa dobbiamo parlare.

spacevideo

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 11:47:54

Problemi:
1) la pirateria, finchè ci sarà questa piaga anche i servizi on-line per i quali sono ultra favorevole trovano grosse difficoltà di partenza .... e arrivo
2) noleggio a costi troppo bassi, svilisce ancor più un prodotto orami svilito, non parlo del supporto ma del prodotto film che ormai tutti si aspettano gratuito.

i blu-ray iniziano a chiederli, ma la pirateria ammazza tutto, la pay-tv vive sullo sport, fosse per i film ....

spacevideo
www.spacevideo.it

redazione web

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 16:40:29

Invitiamo i partecipanti al forum “Una nuova forma di noleggio: il consiglio alle videoteche di Pierluigi Bernasconi (Mediamarket) per il Blu ray” ad attenersi in modo preciso all’argomento. Grazie

Mr. Black

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 16:52:38

ma appunto, non stavamo parlando delle proposte di Mr. Media World?

Tornando in tema, mi piacerebbe leggere anche qualche post dei rappresentanti delle aziende, che sicuramente leggono questo sito:

in fondo per rendere possibile ciò che dice Bernasconi la proposta deve arrivare da loro.
Da parte mia sono pronto all'ennesimo tentativo, a investire ancora: ma ci devono aiutare!
una promozione che in qualche modo coivolga tutte le videoteche e che in qualche modo venga pubblicizzata.

ammore

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 17:59:06

ecco anche il richiamo della redazione ci fa capire che alla fine a loro importa solo piazzare lettori e basta..siamo solo un altro canale appetibile o meno per loro nulla di piu'.. cara redazione vorrei dirvi che se foste piu' attenti ai nostri problemi e alle nostre richieste d'aiuto forse potremmo uscirne meglio da questo marasma ma cosi che ognuno pensa solo a fare profitto per il prorpio torna conto mi spiace ma io nn ci sto piu' a queste regole..quindi finchè dura vado avanti quando non ce la faro' piu' vorrà dire pure io abbassero' la serranda buttando al vento 20 anni di sacrifici fatti in questa attività..sono troppo rassegnato mi spiace.Riuscirete o riusciranno a convincermi del contrario solo coi fatti concreti..ne ho lette troppe chiacchiere fino l'ultima del presidente roviglioni priorità lotta alla pirateria..ma perchè non fanno in modo che le pellicole vengano marchiate cosi chi riprende i film dal cinema si possa risalire a loro x es?? o sarebbe una cosa poco fattibile?? mah vero chiedo scusa dovrei commentarla li e non qui...

Graziano Pellegrini

Giovedì, 11 Febbraio 2010 23:08:17

Nulla in contrario a quel che suggerisce Pierluigi Bernasconi; quel che manca è una organica proposta che consenta di ripartire i costi sanguinosi della conversione dvd/bd nelle case di tutti gli italiani. Chi vi parla ha pagato di persona oltre 22 anni fa "l'armiamoci e partite" della vhs nelle case degli italiani ingrassando tutti i retaler (non esistevano ancora colossi come MW) che hanno largamente approfittato del lancio in videoteca dei film a portata di ogni casa; 10 anni fa ha ripagato ulteriormente i costi per un nuovo riarmo delll'ennesimo cambio generazionale del media del momento: oltre 5 anni di acquisti doppi che mi hanno dissanguato; ora da due anni, a piccole dosi e prima di MW ho iniziato con il bd, ma non sono disposto all'ennesimo bagno di sangue per rimpinguare i miei carnefici. Se industria e trade credono nel supporto e vogliono combattere seriamente e "fisicamente" la pirateria debbono, la prima, eliminare dai propri scaffali ogni tipo di "mediacenter" che dia la possibilita' di trascinarsi in giro centinaia di film su hd da tb di dati o, in alternativa, diecine di film in hd con la possibilita' di riprodurli cosi'; la seconda rinunciare a spremere l'ormai vetusta rapa che sangue non ha piu' spingendo il bd rental con prezzi politici e politiche mirate al rental che possano propagandare effettivamente il prodotto; entrambe, insieme, proporre pacchetti di cui noi supportemmo il costo, da proporre ai clienti per far apprezzare il nuovo media. Ad ognuno la sua parte, io ho gia' dato. Graziano Pellegrini per Videonews

Graziano Pellegrini

Sabato, 13 Febbraio 2010 22:24:56

aggiungo, un paio di giorni e zero post dopo, che un contraddittorio sarebbe gradito e, credo, anche urgente; dopo aver allungato la mano per cercare una stretta, ritirarla non mi pare corretto.
Graziano Pellegrini per Videonews

LA VIDEOTECA

Giovanna Lidia  NICOLOSI

Mercoledì, 19 Maggio 2010 19:33:46

Il Blu Ray è nato "vecchio", destinato a morte certa ancora prima di nascere, considerato il 3D alle porte.
Per il resto non vogliamo pronunciarci .... sarebbe gettare solo parole al vento, in quanto ai nostri governanti non gliene frega proprio nulla dell'intero settore home video con la configurazione attuale, vogliono solo ASSERVIRLO agli interessi di pochi privati, al fine di incrementare la banda larga e i contratti televisivi tipo Sky o Mediaset Premium.
Definire buffoni queste menti eccelse che purtroppo stanno trascinando il nostro Paese verso un baratro oscuro è dire poco!
Che tristezza ....

wiki

Lunedì, 14 Febbraio 2011 09:40:19

ECCO TUTTA LA VERITA' DELLA MOSSA STRATEGICA: IL GRANDE BLUFF DI ALFABAT

Mi sembra proprio che alfabat voglia fare cassa a spese (e purtroppo IN NOME) delle videoteche per avere un servizio di sua proprietà...

Si presenta alle major in nome di tutte le videoteche perchè da sola non avrebbe peso...e finchè le videoteche durano, avrà con un colpo solo, preso soldi per finanziarsi, posizione e potere sul mercato. farà cassa con il costo mensile pagato dalle videoteche + gli incassi del servizio. perchè ovviamente è molto difficile fare impresa con autofinanziamento. Dopodichè avrà un servizio che di fatto poco c'entra con le videoteche e quindi con il noleggio fisico dei dvd.
Fatto questo le videoteche tra 2-3 anni saranno sempre più in difficoltà. ri-negozieranno le quote dei profitti (derivanti dal servizio) con le videoteche in quanto con il tempo avranno perso sempre più importanza e mercato e loro avranno il MERCATO tutto per loro.
IL GRANDE BLUFF. CASCATI TUTTI COME POLLI.
GLI DATE IL POTERE E PRESTO SARANNO PIU' IMPORTANTI DI VOI... a voi le conclusioni.
fate voi stessi questa mossa: dite alle major che siete una rappresentanza di videoteche, aprite un servizio di vod su internet (si trovano pacchetti completi che offrono pagamenti del film/di minuti/di scene) e se siete bravi a vendervi, avrete i film dalle case.

c'è qualcosa tra le righe che bisogna saper cogliere

wiki

Roberto Giamminuti

Venerdì, 11 Marzo 2011 17:27:30

Mi piacerebbe sapere chi si nasconde dietro un nik anonimo per screditare l'unico mezzo messo al nostro servizio per rimanere in corsa. Ad ogni trattativa con gli aventi diritto, c'è sempre stato un rappresentante ANVI a tutela delle videoteche, affinchè ci siano le garanzie che tutto proceda come da accordi. Posso anche dire , senza temere smentite, che gli impegni economici sostenuti da Alfabat vanno ben oltre l'immaginazione di wiki e che i titolari avrebbroe potuto fin dall'inizio fare tutto senza bisogno di noi, risparmiandosi molti dispiaceri. Ogni giorno parte qualcuno con il Vod e non sento lamentele, esiste qualcuno che ha progettato qualcosa per noi e lo attacchiamo... strano popolo quello del videonoleggio. Perchè non provi a chiedere una percentuale sui noleggi di Facebook che è appena partito? Prova con Acetrax o Netfix o Mediaset e chissà quanti altri. Le condizioni che legano il progetto alle videoteche sono scritte nei contratti e posso aggiungere che a carattere personale sono del tutto superflue, dal momento che incontrare persone così leali e oneste come Piero e Fabio non capita tutti i giorni. Roberto Giamminuti presidente nazionale ANVI confesercenti che si firma non avendo paura di associare le proprie parole a un nome, chi non lo fa è palesemente in cattiva fede e ha scopi diversi dalla semplice informazione.

spacevideo

Lunedì, 14 Marzo 2011 11:42:48

@wiki

questa è solo malafede e discredito, spero che il post di wiki venga eliminato, non ha alcun senso e scredita il lavoro di parecchie persone.

spacevideo
www.spacevideo.it