e-duesse.it / News / Arredobagno / L’export è ancora il motore della ceramica italiana

navigation

L’export è ancora il motore della ceramica italiana

L’export è ancora il motore della ceramica italiana

Presentato da Confindustria Ceramica il preconsuntivo di fine anno: crescita di produzione e vendite complessive di oltre 2 punti percentuali sul 2016

Il 2017 per l’industria della ceramica registra una crescita, in termini di produzione e vendite complessive, di oltre 2 punti percentuali sul 2016. Un risultato ottenuto soprattutto grazie a un’espansione delle esportazioni (leggermente superiore al dato di mercato). Il mercato interno invece, pur chiudendo positivamente, ha rallentato nel corso del 2017. Questo il quadro di pre consuntivo delle elaborazioni di Prometeia presentate durante il Convegno di Confindustria Ceramica, desunti dagli studi e dalle analisi del Centro Studi dell’Associazione in collaborazione con Prometeia e BPER Banca. 
Per quanto concerne l’andamento delle piastrelle in ceramica, il pre consuntivo evidenzia per l’industria italiana volumi di produzione e vendite intorno ai 425 milioni di metri quadrati, derivanti da esportazioni a circa 340 milioni e vendite sul mercato nazionale per 85 milioni.