e-duesse.it / News / Arredobagno / La Gdf di Padova sequestra rubinetti di provenienza cinese

navigation

La Gdf di Padova sequestra rubinetti di provenienza cinese

La Gdf di Padova sequestra rubinetti di provenienza cinese

Oltre 38 mila prodotti sequestrati ritenuti potenzialmente tossici e cancerogeni

La Gdf di Padova ha sequestrato 38 mila tra rubinetti, soffioni doccia stoccati in due magazzini in provincia di Padova come riportato dal sito del IlGazzettino.it. La merce contraffatta era proveniente dalla Cina ed è stata sottoposta ad analisi dal Dipartimento di medicina ambientale e sanità pubblica dell'Università di Padova. Le analisi hanno rivelato valori di piombo, cromo e nichel molto superiori alle soglie tollerate dalla legge, gravemente tossici per l’uomo. La seguente perizia a opera del Dipartimento di Processi chimici dell'ingegneria - sempre secondo IlGazzettino.it - ha confermato che i campioni esaminati, prodotti con criteri non conformi alle norme tecniche reagissero al contatto con l’acqua potabile con modalità altamente pericolose nel lungo periodo per la salute umana. L'imprenditore cinese, titolare dei depositi è stato denunciato all'autorità giudiziaria e dunque ritenuto responsabile di reati di contraffazione e adulterazione di acque o sostanze alimentari e delitti contro la salute pubblica La pena prevista è compresa tra 3 e 10 anni di reclusione.

Contenuti correlati: guardia finanza , soffioni , rubinetti , gdf , sequestro