11 Gennaio 2001  00:00

Lavastoviglie: crescono la fascia alta e il primo prezzo

(ele)

Presso la sede milanese di Merloni elettrodomestici ieri sono stati presentati i risultati di una ricerca realizzata sulla base delle rilevazioni di Europanel, Survey, Ipsos e GfK. Ne è emerso che i consumatori chiedono modelli sempre più performanti; aumenta la richiesta sia di apparecchi con prezzo superiore al milione e 200 mila lire sia di modelli con prezzo inferiore alle 600 mila lire. Nel 2000 sono stati venduti 290 mila pezzi

Ieri, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sede milanese di Merloni elettrodomestici, sono stati resi noti i risultati di una ricerca che analizza il mercato delle lavastoviglie. La ricerca è stata realizzata sulla base delle rilevazioni di Europanel, Survey e Ipsos. Secondo questa analisi le caratteristiche maggiormente richieste da un consumatore per l’acquisto di una lavastoviglie sono, in ordine di importanza, la corrispondenza con le necessità della casa; le caratteristiche tecniche come la stabilità, la resistenza e la durata; performance di qualità di lavaggio e la qualità di asciugatura. Risultano invece meno importanti i programmi adattabili alle esigenze; bassi consumi di acqua ed energia; bassi livelli di rumore; facilità e semplicità di utilizzo; sicurezza.Sono inoltre stati presentate le stime elaborate sui dati GfK relative alle vendite a volume di lavastoviglie. Da questi dati emerge che durante lo scorso anno state vendute 290 mila lavastoviglie contro le 277 mila vendute nel ’99 e le 260 mila del 1998. Da alcune elaborazioni realizzate da Merloni elettrodomestici sulla base di dati GfK si è evidenziato inoltre uno spostamento del comparto delle lavastoviglie verso modelli più performanti. Nel periodo gennaio-agosto 2000 il 27,7% dei consumatori ha acquistato un apparecchio il cui prezzo supera 1 milione 200 mila lire. Tuttavia il 6,7% dei consumatori ha scelto una lavastoviglie il cui prezzo al pubblico era inferiore alle 600 mila lire mentre nel periodo gennaio-agosto ’99 solo il 4,6% dei consumatori aveva comperato un modello che si colloca in questa fascia di prezzo.

Iscriviti alla nostra newsletter

ACCADDE OGGI

  • 12 Aprile 2012
    È allarme pagamenti
     Come sono cambiate le politiche di credit management dell’industra del bianco e del ped a fronte del peggioramento degli incassi verificatosi e a importanti casi di default?

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy