e-duesse.it / News / Cinema / Ecco come Ferrero ha salvato i suoi cinema dall'asta

navigation

Ecco come Ferrero ha salvato i suoi cinema dall'asta

Ecco come Ferrero ha salvato i suoi cinema dall'asta

Massimo Ferrero, presidente del gruppo cinematografico attivo in produzione, distribuzione ed esercizio (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

La nota del gruppo di esercizio

Il 30 agosto avevamo dato la notizia che il Gruppo Ferrero era riuscito ad evitare la vendita all'asta di alcuni suoi cinema, tra cui l'Adriano di Roma. Ora il Gruppo annuncia in una nota, nella persona del suo presidente Massimo Ferrero, di avere "concluso con un primario investitore internazionale un'operazione finalizzata all'acquisizione del credito di Romeo spv e doBank spa. Tale operazione è stata conclusa nella prospettiva di un piano di ristrutturazione che interessa le sale del circuito romano, tra cui l'Adriano. L'operazione, oltre a porre termine ad una annosa vicenda giudiziaria con doBank, consentirà al Gruppo Ferrero - prosegue il testo - di riposizionare il circuito cinematografico in un settore di mercato caratterizzato da una forte competizione".

"I profili finanziari dell'operazione - si legge ancora nella nota - sono stati curati dallo Studio Signori e per esso direttamente dal prof. Saverio Signori, mentre advisor legali sono stati Rcc per l'investitore, nelle persone degli avvocati Guido Masini, Nicola Caielli e Chiara Provvedi, e lo studio Bdl per il Gruppo Ferrero nelle persone degli avvocati Antonio Romei e Deanna Richardson".

Contenuti correlati: ferrero , adriano

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.