31 Marzo 2014  18:02

Nasce AnicaONDEmand

Antonio Autieri
Nasce AnicaONDEmand

Presentata a Roma la piattaforma creata da Anica e Can

Proprio nel giorno di entrata in vigore del regolamento Agcom, coincidenza più volte sottolineata, è stata presentata e messa on line la nuova offerta di video on demand fortemente voluta dall’associazione Anica. Si chiama proprio anicaONDEmand, più sinteticamente Onde (elemento su cui si insiste molto anche dal punto di vista grafico nonchè come parola chiave delle varie sezioni), la nuova piattaforma che Anica ha creato insieme a Can - Cross Advertainment Network (società italiana attiva nella comunicaione digitale) in partnership con MyMovies.it. L’offerta di cinema, in primo luogo italiano e indipendente, è messa on line con un click da Riccardo Tozzi, il presidente Anica, proprio all’inizio della presentazione, è raggiungibile all’indirizzo www.anicaondemand.it oppure mymovies.it/anicaondemand/. «Anica - ha spiegato il segretario generale Silvio Maselli – ci stava lavorando : la piattaforma che parte oggi deve moltissimo al lavoro intenso di tante risorse interne all’associazione, tra cui Francesca Medolago Albani e Paolo Di Reda e l’associato Edoardo Viggiani (Eagle Pictures ndr)». «Abbiamo colto con grande interesse questo progetto con Anica e abbiamo lavorato anche ad un modello nuovo di impresa, creando una nuova società in rete che aggrega soggetti on line e abbassa il rischio d’impresa – ha spiegato Gianluca Paladini di Can - Siamo in fase di trattativa avanzata con il gruppo Feltrinelli che ci aiuterà a sostenere la piattaforma attraverso la sua catena di punti vendita. Per Gianluca Guzzo, fondatore del sito MyMovies, la sfida nel creare ONDE era ideare un sito dove immaginare di intrattenersi: «Il passaggio tra il fisico e il digitale si sta perdendo e la nostra volontà era di ricreare il momento di stimolo alla visione che si aveva in videoteca, quando si girava per gli scaffali in cerca di un titolo che ci stuzzicasse vedere». Diverse le fasce di prezzo dei film, inclusi tra 1,99€ e 3,99€, in linea con questo mercato. Si prevedono lievi differenze di prezzo per i film più recenti ed è allo studio la possibilità di far pagare gli utenti non solo con carte di credito ma anche attraverso sms via smartphone. «Su circa 350 titoli proposti – spiega infine Tozzi - la parte di catalogo è preponderante (i titoli current, ovvero le novità, non pesano più del 7-8%); a contribuire sono soprattutto Rai Cinema, che commercializza - e ha apportato al nuovo servizio - i film di tanti produttori e distributori indipendenti, e altri associati ANICA come Bim, Cattleya, Eagle, Fandango, Lucky Red e Istituto Luce Cinecittà». Ad oggi, tra gli altri, ancora assenti Medusa Film e le major americane.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 22 Maggio 2020
    Ripartiamo, sì. Ma come?
    Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che, dal 15 giugno, i cinema potranno riaprire, lasciando alle
Vito Sinopoli - Box Office

ACCADDE OGGI

  • 30 Maggio 2015
    Le Terme di Diocleziano ospitano il Mia
    Il Mibact ha messo a disposizione del Mercato Internazionale dell′Audiovisivo le Terme di Diocleziano. Sarà questo sontuoso monumento, infatti, a...

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy