e-duesse.it / News / Cinema / Notorious vende a Netflix la sua nuova coproduzione

navigation

Notorious vende a Netflix la sua nuova coproduzione

Notorious vende a Netflix la sua nuova coproduzione

Guglielmo Marchetti, presidente e amministratore delegato di Notorious Pictures (© M. Bonucci)

Ceduti alla piattaforma i diritti in esclusiva a livello internazionale della commedia Love. Wedding. Repeat

Solo una settimana fa è stato comunicato l’inizio delle riprese della commedia Love. Wedding. Repeat, nuova coproduzione di Notorious Pictures realizzata insieme all’inglese Tempo Productions Ltd. Ora la società guidata da Guglielmo Marchetti ha annunciato di aver ceduto a Netflix i diritti in esclusiva a livello internazionale del suo nuovo film, interpretato da Sam Claflin, Olivia Munn e Freida Pinto. Si tratta di un accordo che prevede il pieno sfruttamento di tutti i diritti di Love. Wedding. Repeat per i prossimi 25 anni.

«Siamo molto orgogliosi di aprire un nuovo fronte di collaborazione con Netflix, uno tra i più importanti player al mondo nella produzione e trasmissione di contenuti audiovisivi», ha dichiarato Guglielmo Marchetti, presidente e amministratore delegato di Notorious Pictures. «Infatti dopo aver fornito a Netflix film da noi distribuiti nelle sale cinematografiche per lo sfruttamento svod, questo nuovo accordo amplia la collaborazione anche sul fronte della produzione. Questo accordo consacra la nostra strategia che mette al centro delle nostre attività la produzione di contenuti audiovisivi ed è un importante riconoscimento sulla qualità del nostro lavoro».

Love. Wedding. Repeat. è una commedia ambientata nei dintorni di Roma, nella Villa Parisi di Frascati, una delle dodici Ville Tuscolane. Il film racconta la storia di alcuni ospiti inglesi e americani durante un matrimonio a Roma e di come un posto a tavola, in occasione del pranzo nuziale, possa avere un impatto enorme e definitivo sul destino della vita. La regia è affidata a Dean Craig, qui al suo esordio dopo aver lavorato al fianco di registi quali Frank Oz, Neil Labute, Stephan Elliott e Marc Forster.