23 Febbraio 2021  11:47

5% in meno per le vendite mondiali di smartphone

Elena Gandini
5% in meno per le vendite mondiali di smartphone

Al primo posto ancora Apple

Le vendite globali di smartphone agli utenti finali sono diminuite del 5,4% nel quarto trimestre del 2020, secondo Gartner Inc. Nell'intero anno 2020, le vendite invece sono diminuite del 12,5%.

"Le vendite di più smartphone 5G e smartphone di fascia medio-bassa hanno ridotto al minimo il calo del mercato nel quarto trimestre del 2020", ha affermato Anshul Gupta , direttore della ricerca senior di Gartner. "Anche se i consumatori sono rimasti cauti nella spesa e hanno tenuto a bada alcuni acquisti discrezionali, gli smartphone 5G e le funzionalità pro-camera hanno incoraggiato alcuni utenti finali ad acquistare nuovi smartphone o aggiornare i loro attuali smartphone nel trimestre".

Il lancio della serie 5G per iPhone 12 ha aiutato Apple a registrare una crescita a due cifre nel quarto trimestre del 2020. Apple ha superato Samsung per riconquistare il primo posto tra i fornitori di smartphone al mondo. L'ultima volta che Apple è stata il principale fornitore di smartphone è stato nel quarto trimestre del 2016.

Tabella 1. Prime 5 vendite mondiali di smartphone agli utenti finali per fornitore nel 4trim20 (migliaia di unità)

Venditore

4Q20

I saldi

Quota di mercato 4trim20 (%)

4trim19

I saldi

Quota di mercato 4trim19 (%) Crescita 4Q20-4Q19 (%)
Mela 79.942,7 20.8 69.550.6 17.1 14.9
Samsung 62.117,0 16.2 70.404,4 17.3 -11.8
Xiaomi 43.430,3 11.3 32.446,9 8.0 33.9
OPPO 34.373,7 8.9 30.452,5 7.5 12.9
Huawei 34.315,7 8.9 58.301.6 14.3 -41.1
Altri 130.442,8 33.9 145.482,1 35.8 -10.3
Totale 384.622,3 100.0 406.638,1 100.0 -5.4

A causa dell'arrotondamento, alcune cifre potrebbero non corrispondere esattamente ai totali mostrati.

Fonte: Gartner (febbraio 2021)

Risultati annuali 2020

Samsung ha registrato un calo anno su anno del 14,6% nel 2020, ma ciò non le ha impedito di mantenere la sua posizione di fornitore di smartphone numero 1 a livello mondiale nei risultati dell'intero anno. Ha dovuto affrontare la dura concorrenza dei fornitori di smartphone regionali come Xiaomi, OPPO e Vivo poiché questi marchi sono diventati più aggressivi nei mercati globali. Apple e Xiaomi sono stati gli unici due fornitori di smartphone tra i primi cinque classificati a registrare una crescita.

Huawei ha registrato il calo più elevato tra i primi cinque fornitori di smartphone che le ha fatto perdere la posizione n. 2 a favore di Apple nel 2020 (vedi Tabella 2). L'impatto del divieto di utilizzo delle applicazioni Google sugli smartphone Huawei è stato dannoso per le prestazioni di Huawei nell'anno e ha influito negativamente sulle vendite.

Tabella 2. Prime 5 vendite mondiali di smartphone agli utenti finali per fornitore nel 2020 (migliaia di unità)

Venditore

2020

I saldi

2020

Quota di mercato (%)

2019

I saldi

2019

Quota di mercato (%)

2020-2019

Crescita (%)

Samsung 253.025,0 18.8 296.194,0 19.2 -14.6
Mela 199.847,3 14.8 193.475,1 12.6 3.3
Huawei 182.610,2 13.5 240.615,5 15.6 -24.1
Xiaomi 145.802,7 10.8 126.049,2 8.2 15.7
OPPO 111.785,2 8.3 118.693,2 7.7 -5.8
Altri 454.799,4 33.7 565.630,0 36.7 -19.6
Totale 1.347.869,8 100.0 1.540.657,0 100.0 -12,5

A causa dell'arrotondamento, alcune cifre potrebbero non corrispondere esattamente ai totali mostrati.

Fonte: Gartner (febbraio 2021)

"Nel 2021, la disponibilità di smartphone 5G di fascia bassa e funzionalità innovative saranno fattori decisivi per gli utenti finali per aggiornare i loro smartphone esistenti", ha affermato Gupta. "La crescente domanda di smartphone 5G a prezzi accessibili al di fuori della Cina aumenterà le vendite di smartphone nel 2021".

Contenuti correlati : Smartphone vendite Apple Xiaomi Huawei
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 04 Marzo 2016
    Il mercato dei droni secondo GfK
    Le rilevazioni GfK relative ai droni, mercato che l’Istituto di Ricerca ha iniziato a monitorare dallo scorso luglio, con back data a partire da...