30 Settembre 2019  15:25

Ikea compie 30 anni in Italia

Roberta Broch
Ikea compie 30 anni in Italia

Il nostro Paese, che conta 21 store da Nord a Sud, è spesso scelto come luogo in cui sperimentare nuovi formati

Era il 1989 quando la prima “Scatola Blu” di Ikea arrivò a Cinisello diventando in breve tempo uno dei luoghi più amati e familiari per milioni di italiani, cambiando il modo di concepire l’abitare. Da allora sono passati 30 anni, nel corso dei quali, il gruppo svedese ha saputo rinnovarsi per rispondere alle esigenze di una popolazione in evoluzione. Ikea ha voluto celebrare questo traguardo con un evento. Oggi l’insegna svedese è presente in Italia da Nord a Sud con 21 store, ma ha scelto anche il Paese come luogo in cui sperimentare nuovi formati e modalità per portare il design democratico dove sono i consumatori, nei centri città, sui canali digitali e di eCommerce, con prodotti e servizi di consulenza personalizzata. E’ cosi che sono nati a Roma i Pop up store e il nuovissimo Planning studio per trovare ispirazione e progettare grazie agli “esperti della casa”, i lockers per ritirare i prodotti acquistati on line 24/7 fuori dagli store di Milano. Asunta Enrile, country retail manager e country sustainability manager di Ikea Italia, commenta: “L’ambizione di migliorare la vita quotidiana della maggioranza delle persone ci ha guidato in questi primi 30 anni in Italia. Siamo orgogliosi di continuare a farlo ogni giorno insieme ai nostri 7,500 collaboratori e agli oltre 40 milioni di clienti che ci hanno scelto solo nell’ultimo anno. Guardiamo il presente e il futuro con ottimismo, pensando a come continuare a essere vicini alle persone e alle sfide che stanno affrontando, in termini sociali e ambientali, restando fedeli all’idea del design democratico. Ikea, infatti, continuerà a essere all’avanguardia su questi temi, perché siamo convinti che il cambiamento arrivi anche dai piccoli gesti quotidiani e che il design possa aiutare a vivere meglio nelle nostre case, nella società e nel pianeta che è la nostra casa comune”.

Contenuti correlati : Ikea 30 anni Asunta Enrile

EDITORIALISTI

  • 03 Ottobre 2019
    Traffico= fatturato?
    Come afferma un noto rivenditore romano, da tempo il canale soffre di un malessere condiviso, ovvero la “sindrome del negozio vuoto”.
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy