e-duesse.it / News / Cucine & Built in / Il Salone del Mobile.Milano, dove contano le idee (non solo il business)

navigation

Il Salone del Mobile.Milano, dove contano le idee (non solo il business)

Il Salone del Mobile.Milano, dove contano le idee (non solo il business)
Bilancio positivo e grande affluenza (+12%) per l’edizione appena conclusa del Salone che punta sempre più a offrire “un’esperienza globale” ai visitatori

È positivo il risultato della 58a edizione del Salone del Mobile.Milano sia in termini di affluenza sia di qualità delle relazioni commerciali, a conferma della forza attrattiva e della grande capacità di coinvolgimento della manifestazione. Le 386.236 presenze, in 6 giorni, provenienti da 181 paesi fanno registrare un incremento del +12% rispetto all’edizione 2017, che proponeva Euroluce e Workplace3.0. Chiudiamo questa edizione con un bilancio molto positivo. Abbiamo investito sulla qualità e abbiamo dimostrato ancora una volta la nostra voglia di fare sempre meglio, lavorando a stretto contatto con designer, artigiani, operatori della comunicazione e della cultura per continuare a produrre innovazione di prodotto e di processo e a ‘raccontare storie’ che aumentano il valore dell’oggetto di design. Il risultato è che abbiamo venduto, ma soprattutto che tutti hanno percepito il nostro entusiasmo, la nostra capacità di fare sistema e di andare oltre il mero business per offrire un‘esperienza globale, in cui quello che conta sono le idee. […]”, ha commentato il presidente del Salone del Mobile Claudio Luti.
2.418 sono stati gli espositori, di cui il 34% esteri, da 43 paesi, suddivisi tra Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Euroluce, Workplace3.0 e S.Project; di questi 550 sono stati i designer partecipanti al SaloneSatellite.

La prossima edizione si terrà a Milano dal 21 al 26 aprile 2020 con le biennali del Salone del Bagno, Eurocucina ed Ftk.

Contenuti correlati: salone , milano , arredamento

EDITORIALISTI