e-duesse.it / News / Cucine & Built in / Millennial, i più attivi nelle ristrutturazioni

navigation

Millennial, i più attivi nelle ristrutturazioni

Millennial, i più attivi nelle ristrutturazioni

Il 19% ritiene prioritario il rifacimento della cucina, il 24% del bagno

Oltre un terzo (34%) dei giovani italiani tra i 25 e i 34 anni ha rinnovato la propria casa nel 2015, contro il 29% dei 35-54enni e il 30% degli over 55. Sono, dunque, i Millennial a essere maggiormente sensibili al tema della ristrutturazione abitativa. Lo rivela l’indagine annuale “Houzz & Home”, il portale internazionale dedicato all’arredamento e alla progettazione d’interni e di esterni. Dallo studio, condotto su quasi 3 mila individui in Italia (oltre 225 mila a livello globale), emerge che, anche in termini di arredamento e decorazione, i Millennial sono più attivi rispetto alle altre generazioni (55%, contro il 45% della fascia d’età 35-54 anni e il 34% degli over 55). La molla che spinge i più giovani a ristrutturare è il desiderio di personalizzare il più possibile la casa recentemente acquistata (52%, contro il 35% dei 35-54enni e il 21% degli over 55). Del resto, più di un terzo (36%) degli italiani dichiara di voler ristrutturare la vecchia casa, anziché comprarne una nuova, proprio per il desiderio di sistemarla secondo i propri gusti. Solo il 22% afferma di scegliere la ristrutturazione perché più economica rispetto all’acquisto di un nuovo appartamento, il 25% intende invece far fronte a recenti cambiamenti di stile di vita avvenuti in famiglia, mentre il 16% pensa di ottenere un migliore ritorno sull’investimento. Il 24% ritiene prioritario il rifacimento del bagno, il 19% della cucina e il 18% della camera da letto. Rinnovare un design ormai obsoleto è il motivo principale che spinge a ristrutturare bagno e cucina (entrambi 48%) e altri spazi interni (30%). Un quinto delle persone, appartenenti a tutti i gruppi di età, dichiara di non stanziare alcun budget prima di iniziare i lavori (21%), mentre il 39% sfora la spesa preventivata. Per ristrutturare la propria casa, gli italiani hanno speso nel 2015 una media di 44.400 euro e, ancora una volta, sono i più giovani ad aver affrontato la spesa più onerosa (48.600 euro), investendo più degli over 55 (42.400 euro). La spesa media destinata alla ristrutturazione del bagno è stata di 6.220 euro, per una superficie media di 8 metri quadrati. Per il rinnovo della cucina, invece, la spesa media affrontata è stata di 4.450 euro, per una superficie di 14 metri quadrati. L’88% dei proprietari si avvale di professionisti esterni.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI