e-duesse.it / News / Cucine & Built in / Whirlpool in prima linea contro lo spreco alimentare

navigation

Whirlpool in prima linea contro lo spreco alimentare

Whirlpool in prima linea contro lo spreco alimentare

Un lavoro svolto nella seconda edizione di Momenti da non sprecare

Il gruppo presenta Momenti da non sprecare. Coinvolti un milione di studenti e oltre 1.600 scuole in Italia, Polonia e Slovacchia

Whirlpool Emea lancia oggi la terza edizione di Momenti da non sprecare, progetto che ha l’obiettivo di contribuire alla lotta contro lo spreco alimentare attraverso un’azione di educazione e informazione nelle scuole. L’iniziativa è stata presentata, presso la Fao a Roma, in occasione della sesta Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare. Si tratta di un impegno che quest’anno l’azienda ha ulteriormente rafforzato aderendo a Spreco Zero, campagna europea di sensibilizzazione per un consumo sostenibile, in partnership con il Ministero dell’Ambiente. Quasi raddoppiati, se paragonati al 2018, i soggetti coinvolti: saranno infatti oltre 1 milione gli studenti, i docenti e le famiglie che partecipano a questa edizione, provenienti da 1.600 scuole primarie di Italia, Polonia, Slovacchia. Come parte dell’iniziativa, Whirlpool Emea farà inoltre una donazione a Banco Alimentare a sostegno dei progetti dell’Organizzazione rivolti al recupero delle eccedenze alimentari e alla loro redistribuzione alle strutture caritative. Per rendere ancora più efficace e stimolante la partecipazione al progetto, gli alunni saranno impegnati in un vero e proprio concorso educativo, nel quale potranno esprimere le loro idee di sostenibilità attraverso elaborati come foto, video e disegni, sia analogici che digitali. A tutte le scuole partecipanti al programma viene consegnato un kit didattico che, quest’anno, presenta una veste grafica rinnovata e ancora più accattivante. Al suo interno i partecipanti troveranno, oltre alla guida docenti, materiali appositamente ideati per stimolare la creatività degli alunni e invitarli a riflettere sui temi dell’anti spreco.

EDITORIALISTI