e-duesse.it / News / Distribuzione / Esselunga: con la nomina di Salza decade l’ipotesi di vendita dell’insegna

navigation

Esselunga: con la nomina di Salza decade l’ipotesi di vendita dell’insegna

Si tratta del nuovo amministratore delegato in carica da metà giugno

Bernardo Caprotti (nella foto), patron 83enne della insegna Esselunga, ha nominato a metà mese Carlo Salza amministratore delegato dell’azienda (vedi agenzia del 19.06.08). Il manager, 48 anni, in precedenza era responsabile amministrativo e ha svolto gran parte della sua carriera in Esselunga. Come si legge su un articolo apparso su Il Mondo di oggi, Salza è un fedelissimo di Caprotti tanto che, prima di lui, la carica di amministratore delegato è stata ricoperta solo dal figlio Giuseppe per tre anni. Ma forse il messaggio più importante è che la nomina di un ad giovane trasmette al mercato un segnale di continuità gestionale e, come riportato l’articolo del settimanale economico, rende meno plausibili le ipotesi di vendita della società che venivano alimentate dalla mancanza di un successore dell’anziano patriarca soprattutto perché, fino all’insediamento di Salza, il numero due di Caprotti era il 71enne Paolo De Tennis, vice presidente e direttore generale, e il 70enne Giovanni Maggioni, altro vice presidente della società.