29 Novembre 2019  10:12

BIG BUYER 2019, un successo di visitatori ed espositori

Wajda Oddino
BIG BUYER 2019, un successo di visitatori ed espositori

Ottima affluenza e molto dinamismo a Big Buyer 2019, che ha riunito a Bologna oltre 7.000 Compratori e tutta l’eccellenza del settore Cartoleria, Ufficio, Giocattolo, Creatività, Festa e Regalo

I risultati raggiunti da Big Buyer 2019 hanno ampiamente superato le aspettative per numero di Espositori, Visitatori e Organizzatori. L’edizione di quest’anno ha registrato un sentiment molto positivo e ha messo in luce più che mai le macro tendenze che accompagnano lo sviluppo del settore, tra cui la sostenibilità ambientale, la personalizzazione e la necessità di integrare nuove merceologie nella propria offerta. Alla Manifestazione, oltre 240 tra Top Player e Top Brand italiani e internazionali hanno vissuto tre giorni di affari e di networking, utili per pianificare le campagne vendite del 2020.

Simonetta Pfeiffer, General Director di Big Buyer-Epieffe, commenta: “Le Aziende sono state molto soddisfatte del clima che si è respirato a Big Buyer 2019 e soprattutto dei nuovi Compratori che hanno incontrato in Fiera, oggetto delle nostre campagne di marketing e comunicazione mirate che hanno dato risposte nell’immediato. Infatti, alla totalità dei Grossisti, Fornituristi Ufficio, Buyer della GDO e della DO, Cartolai che come sempre hanno visitato la Manifestazione, quest’anno sono aumentati in maniera significativa gli accessi di Librai, Giocattolai e Dettaglianti di Belle Arti: puntiamo a far diventare Big Buyer la loro Fiera di riferimento, in cui trovano un numero sempre maggiore di Aziende protagoniste del loro mercato sia spunti e proposte di comparti paralleli che ormai sono irrinunciabili anche sui loro lineari di vendita”.

Gli stessi Operatori del canale Toy che hanno partecipato per la prima volta hanno unanimemente identificato Big Buyer come una pizza d’affari di grande spessore e soprattutto utile, che risponde alle loro esigenze di ampliamento merceologico e in cui si sono facilmente riconosciuti.

Inoltre è aumentato il numero sia di Compratori stranieri presenti a Big Buyer, provenienti soprattutto dai Balcani e dal Nord Europa, sia di Aziende Espositrici estere, a conferma del significativo livello di internazionalità raggiunto dalla Fiera.

L’ottima riuscita di Big Buyer 2019 è stata determinata da diversi fattori. Innanzi tutto si è rivelato vincente lo sviluppo dell’offerta merceologica in mostra che è ancora ancora più ampia, completa e variegata. L’integrazione di settori come Giocattolo, Editoria per l’Infanzia e Regalistica è stata accolta con molto interesse e ha permesso di creare importanti sinergie che verranno intensificate nel 2020, essendo Big Buyer una Fiera che assicura concrete e reali opportunità, che raccoglie sempre importanti feed-back e che è pienamente in linea con le richieste degli utenti finali.

Il 13° Top Design Award è stato vinto dalla linea “ZENITH GOLD” di Balma, Capoduri & C., un concentrato di estetica, funzionalità, ricercatezza e autentico Made in Italy. Hanno invece “brillato” nell’iniziativa Web Stationery Award 2019 le matite colorate Sparkle di A.W. Faber-Castell Italia, ed è stato Michele Piemontese, AD dell’Azienda a ritirare il riconoscimento. Mentre il Premio Cultura d’Impresa è stato assegnato a Laura Chemolli, Stefania Ursino e Paolo Chemolli della Cartoleria Duomo Center di Trento.

L’appuntamento con Big Buyer 2020 è a BolognaFiere il 25, 26 e 27 novembre.

Contenuti correlati : Big Buyer

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy