02 Settembre 2015  14:42

Un appuntamento da non perdere

Daniela Sapone
Un appuntamento da non perdere

Dario Bianchi

Dario Bianchi, responsabile commerciale e marketing di G! come Giocare, ci svela le novità della kermesse milanese dedicata al gioco in programma quest’anno dal 20 al 22 novembre

«New entry importanti, conferme e grandi ritorni, per far vivere al pubblico, ma anche alle aziende, tre giorni di intrattenimento, spettacoli e giochi. Insomma un’esperienza unica». Dario Bianchi, responsabile commerciale e marketing di G! come Giocare, ci presenta così la prossima edizione della kermesse dedicata al gioco in scena quest’anno dal 20 al 22 novembre a FieraMilanoCity (Padiglione 3).

 

Con gli anni il progetto di G! come Giocare è cresciuto tanto che dalle 37 aziende dell’esordio nel 2008, quest’anno sono oltre cento gli espositori. Quali sono i plus che offre oggi la manifestazione alle aziende?

 

La manifestazione offre tanta visibilità e numerosi progetti interessanti. Partiamo da una delle novità più avvincenti di quest’anno: il Fuori salone del gioco, ovvero la serie di eventi, momenti di gioco, feste e incontri che saranno organizzati nei negozi la settimana precedente all’evento per dare un assaggio di quanto succederà a G! come Giocare e che permetterà ai partecipanti di ritirare i buoni sconto validi per la riduzione sul biglietto d’ingresso della fiera.

 

Fiera dove quest’anno sarà di scena la Star Wars Arena, l’area dove i licenziatari Star Wars potranno esporre e far giocare il pubblico con i prodotti della saga, ma anche il progetto Giochi in scatola e torneranno gli appuntamenti “storici” come Ghisalandia, mangiando s’impara, e i laboratori e gli eventi dedicati a riciclo, sicurezza dei giocattoli e creatività.

 

Non solo, in fiera il pubblico potrà votare i prodotti preferiti del Toy Award – che tra l’altro quest’anno sarà caratterizzato anche dal premio assegnato dalla giuria critica – ricevendo una serie di buoni sconto spendibili nei negozi segnalati dalle aziende partecipanti, a partire da lunedì 23 novembre fino al 6 gennaio 2016.

 

Quale pubblico chiama a raccolta?

 

Il target principale della manifestazione sono i bambini e le famiglie, che apprezzano sempre di più G! come giocare come appuntamento ricco di momenti ludici, tutti diversi tra loro, regalati dalle aziende espositrici che, consce dell’interesse del pubblico, aumentano ogni anno il livello di interattività delle attività proposte.

 

E per quanto riguarda i buyer del canale?

 

Come già avvenuto l’anno scorso, anche quest’anno le aziende partecipanti avranno la possibilità di invitare i buyer, con le loro famiglie, a visitare gratuitamente la fiera nella giornata di venerdì. L’operazione, nata con l’intento di dare alle aziende un’occasione in più per “coccolare” i propri compratori importanti, in certi casi si è rivelata utile anche ai fini business, non certo per fare ordini per il Natale, ma per fare nuove conoscenze e rafforzare le partnership già in essere, un’opportunità in più soprattutto per le imprese medio-piccole. Non solo, al fine di dare un risalto maggiore all’iniziativa e attirare un maggior numero di buyer, sempre nella giornata di venerdì sarà messa a disposizione la sala Asia del Padiglione 3, da utilizzare per convegni, incontri, conferenze, tutto dedicato ai buyer. Insomma, l’offerta di G! Come Giocare è sempre più ricca, e, oltre alle aziende del Giocattolo, anche il mondo del Licensing ne è sempre più interessato.

 

Contenuti correlati : Dario Bianchi G! come Giocare novità kermesse FieraMilanoCity espositori

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 24 Febbraio 2010
    Istat, vendite dettaglio 2009 a -1,6%
    L' Istat segnala che rispetto a dicembre 2008 le vendite alimentari sono diminuite dello 0,5% mentre quelle non alimentari sono aumentate dell'1,1%.

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy