11 Dicembre 2008  00:00

Canone Rai: evasione al 25% per la Corte dei conti

TVec

È il dato emerso dal controllo relativo alla gestione finanziaria del servizio pubblico 2002-2007

Il 25% dei possessori di tv evade il canone: è quanto risulta dalla relazione messa a punto dalla Corte dei conti sul controllo relativo alla gestione finanziaria di Rai nel quinquennio 2002-2007. A questo 25% si aggiunge un ulteriore 4%, dovuto alla morosità di chi è già abbonato: un mancato introito – calcolato da Rai – pari a 450mln di euro l’anno. Per la Corte dei conti il canone è comunque la risorsa finanziaria più importante, superando in media del 13% le entrate da raccolta pubblicitaria. Nella relazione si parla anche della gestione economico-patrimoniale della società Rai, e risulterebbe una scasa propensione da parte dell’azienda a realizzare margini di reddito sufficienti per costruire un valore patrimoniale in grado di adeguarsi alle sempre maggiori esigenze dell’impresa. La Corte ha consigliato inoltre a viale Mazzini di sopprimere le società non più funzionali ai propri interessi (considerandone anche l’apporto modesto in termini di valore aggiunto).

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Poker al femminile
    Quattro numeri, quattro donne, in sequenza, su altrettante copertine di Tivù. La presidente di Doc/it, Claudia Pampinella,...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 26 Settembre 2006
    Apt: Fabiani presidente al posto di Cappon
    Dopo mesi in cui si sono susseguite varie ipotesi e nominativi per la nomina a nuovo presidente di Apt, il consiglio avrebbe trovato la quadratura del cerchio.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy