e-duesse.it / Editorial(ist)i / Chiara Grianti

navigation

Partiamo da alcuni dati. Il beauty è amato dai consumatori italiani. I siti e-commerce delle catene continuano ad accrescere il proprio giro d’affari. Le aziende di cosmetica hanno continuato a investire, sviluppando strategie di comunicazione che hanno nel punto vendita il proprio focus. E i retailer, quelli più illuminati, hanno aperto nuovi negozi, rinnovato i layout, ampliato la proposta. Eppure il canale soffre di un calo di traffico sui punti vendita. Cambiamo il nostro punto di vista. Quali sono i talenti del selettivo? Tra i tanti che possiamo elencare, vogliamo citarne uno: la capacità di sviluppare delle partnership industria-distribuzione strategiche. È su questo presupposto che, negli ultimi anni, sono stati aperti alcuni punti vendita monomarca in collaborazione tra retail e aziende cosmetiche. I primi ci hanno messo la propria expertise, i propri muri (in molti casi) e la propria competenza. I secondi il brand e la comunicazione a supporto, la formazione e tutte le informazioni e risorse che derivano dal fatto di essere una multinazionale. Questo è l’unico modo per abbattere i confini e i limiti del selettivo? È vero, al momento non abbiamo fatto altre esperienze, ma siamo sicuri che ci siano altri e nuovi modi per il retail e le aziende cosmetiche di dialogare e offrire valore al consumatore finale. Il modo per trovarli? Uscire dagli schemi e abbandonare i preconcetti, a tutto vantaggio del mercato.

Chiara Grianti


Nata a: Castellanza (Va) il 26 agosto 1977
In Editoriale Duesse dal: 1 aprile 2004
Mi piace: ridere, John Belushi, passare del tempo con mia figlia Olivia e il buon senso
Non mi piace: il lunedì e tutte le giornate che sembrano dei lunedì
Quando non scrivo su BEAUTY BUSINESS mi occupo di: giocare con Olivia!
Citazione: “Ti prego, non ucciderci. Ti prego, ti prego non ucciderci. Lo sai che ti amo, baby. Non ti volevo lasciare, non è stata colpa mia. (…) Non ti ho tradito, dico sul serio, ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra, non avevo i soldi per prendere il taxi, la tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre ed è crollata la casa. C’è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette! Non è stata colpa mia, lo giuro su Dio!” John Belushi all’ex fidanzata Carrie Fisher, The Blues Brothers


Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30