Editorialisti

05 Settembre 2019

Sviluppo vs consolidamento

Chiara Grianti

Colgate-Palmolive ha acquisito Filorga a metà luglio con l’obiettivo dichiarato di sviluppare il business di fascia prestige. È di pochi giorni prima la notizia della trattativa tra L’Oréal e Clarins Groupe avente come oggetto la cessione di Azzaro e Mugler, che entro fine anno potrebbero passare così nelle mani di L’Oréal. Il motivo? La volontà di Clarins di focalizzarsi sul proprio core business. Intanto Coty ha annunciato un piano di riorganizzazione. In questo caso la strategia dei prossimi mesi andrà nella direzione di focalizzare gli “sforzi strategici e gli investimenti su un minor numero di marchi a livello globale, semplificando le operazioni e l’organizzazione”, recitava il comunicato stampa ufficiale. Come possiamo vedere il mondo del beauty, nelle ultime settimane ha vissuto colpi di scena inaspettati. È anche quello che avremmo pensato essere un esito scontato: la vendita di Filorga a uno dei soliti pretendenti - fonti accreditate indicavano L’Oréal, Estée Lauder, Shiseido e Unilever - ha portato ad affacciarsi al prestige un nuovo player, Colgate-Palmolive. Al di là di questi cambiamenti, ciò che è certo è che il retail deve puntare ancora di più il piede sull’acceleratore del cambiamento, diventando più forte non solo agli occhi dell’industria ma soprattutto nei confronti di un consumatore sempre più sofisticato ed esigente.

Chiara Grianti

Nata a: Castellanza (Va) il 26 agosto 1977
In Editoriale Duesse dal: 1 aprile 2004
Mi piace: ridere, John Belushi, passare del tempo con mia figlia Olivia e il buon senso
Non mi piace: il lunedì e tutte le giornate che sembrano dei lunedì
Quando non scrivo su BEAUTY BUSINESS mi occupo di: giocare con Olivia!
Citazione: “Ti prego, non ucciderci. Ti prego, ti prego non ucciderci. Lo sai che ti amo, baby. Non ti volevo lasciare, non è stata colpa mia. (…) Non ti ho tradito, dico sul serio, ero rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra, non avevo i soldi per prendere il taxi, la tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre ed è crollata la casa. C’è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette! Non è stata colpa mia, lo giuro su Dio!” John Belushi all’ex fidanzata Carrie Fisher, The Blues Brothers


Archivio