e-duesse.it / speciali di sezione / Le photogallery del Giocattolo / JouéClub Canelli, il negozio del mese

navigation

JouéClub Canelli, il negozio del mese

JouéClub Canelli, il negozio del mese

Luigi Scarrone, titolare dello store, completamente rinnovato ad ottobre 2014 e situato in provincia di Asti, illustra il proprio progetto innovativo di giocattolaio 2.0

Un nuovo store esperienzale, al passo con i tempi e pronto a coinvolgere il consumatore in un processo di acquisto basato sull’emozionalità, sulla qualità del servizio e dei prodotti e con uno sguardo all’innnovazione digitale. Sono queste le caratteristiche del nuovo punto vendita, ad insegna JouéClub Canelli, inaugurato in provincia di Asti, lo scorso ottobre 2014, dallo storico giocattolaio Luigi Scarrone. «Era parecchio tempo, almeno cinque anni, che avevo in mente un progetto di rinnovamento completo del mio negozio con l’apertura di una nuova superficie importante, completamente dedicata al Giocattolo – spiega il titolare – Dopo aver trovato la location più adatta alle mie esigenze, abbiamo subito informatizzato tutto lo store e il magazzino e abbiamo poi cercato di organizzarlo seguendo i più moderni criteri in fatto di attività commerciali e anticipando anche alcune tendenze, già affermatesi nelle realtà presenti in altri Paesi. Possiamo parlare, infatti, oggi, di un negozio open source, ma con un assistenza a 360 gradi». L’insegna si estende su una superficie di esposizione e di vendita di 700 metri quadrati, vanta una posizione ottimale nell’area commerciale di Canelli, dispone di un ampio parcheggio dedicato al punto vendita, si appoggia su un magazzino di 400 metri quadrati e conta su un team formato dal titolare e quattro commesse, provenienti da una lunga esperienza nel Giocattolo e costantemente formate. «La formula che vogliamo proporre è quella dello store in store, in cui ogni area tematica ha un suo spazio dedicato e riservato – continua Luigi Scarrone – Il negozio si presenta come uno spazio libero, ordinato e interamente visibile agli occhi del consumatore, in cui sono inserite scaffalature di impatto, in alcuni casi monocromatiche e mono brand, come ad esempio quelli dedicati alle linee private lable di JouéClub». Il servizio completo è su Toy Store Settembre 2016.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.